Territorio

MezzoBaiocco Castello al monteSAN SEVERINO MARCHE

Città di antichissime origini, fu prima città romana (Septempeda) distrutta da Totila nel 545. Divenuta San Severino in onore del suo vescovo da poco morto, successivamente, dopo aver subito il dominio della Chiesa, fu comune libero di parte ghibellina nel 1300. Sottomessa al dominio degli Smeducci fino al 1426, poi occupata da Francesco Sforza (1443-45) tornò stabilmente sotto il dominio del Papa, seguendo le vicende storiche della regione sino ai giorni nostri. Oggi San Severino Marche è una bella cittadina di 13.000 abitanti, che conserva intatte testimonianze storiche ed artistiche di grande rilievo, oltre che rappresentare una vivace realtà culturale, industriale, artigianale ed agricola della fascia medio collinare della provincia di Macerata.Ci limitiamo a citare qui la Pinacoteca civica Tacchi Venturi, che conserva opere pittoriche di grande importanza (ad esempio la Madonna della Pace del Pinturicchio) ed il museo archeologico Giuseppe Moretti, nel quale sono raccolte importanti testimonianze del periodo romano ed antecedente riguardanti il territorio settempedano. Centro della città è la bellissima Piazza del Popolo, sorta nel XIII secolo, di forma ellittica, rimodellata nel tempo da interventi architettonici sino ad assumere la conformazione attuale. È unanimemente considerata una delle più belle piazze d’Italia. La città conserva ancora bellezze difficilmente immaginabili in considerazione delle sue dimensioni. Presso la Pro Loco e presso la nostra struttura troverete guide e cartine con percorsi turistici per mezzo dei quali potrete godere di tale ricchezza, passeggiando in tranquillità lungo le suggestive vie del centro storico o dell’antico borgo del Castello al Monte

Foto Giuseppe Moretti riproduzione vietataMezzoBaiocco Piazza del Popolo

E DINTORNI

Nei dintorni potrete ammirare la stupenda campagna marchigiana, con le sue dolci colline, che vanno a terminare a ridosso dei contrafforti della catena appenninica, che raggiunge nel territorio la sua massima altezza con il monte San Vicino (1480), nei pressi del quale sorge l’antico borgo di Elcito, spettacolare gruppo di antiche case affacciato su di uno strapiombo.Da San Severino è possibile effettuare escursioni di un giorno raggiungendo sia le belle spiagge del vicino Adriatico ed il promontorio del Monte Cònero con le sue bellezze, sia il parco nazionale dei Monti Sibillini. Per chi avesse vocazioni culturali o religiose, in meno di un’ora è possibile raggiungere Recanati, “natìo borgo selvaggio” di Leopardi, o Loretosantuario mariano che conserva la “Santa Casa” che la tradizione vuole portata sin lì in volo dagli angeli.
Saremo lieti, se lo desidererete, di darvi ogni utile indicazione e mezzo per godere in pieno delle bellezze della nostra città, che, non dimentichiamolo, vanta anche una grande tradizione enogastronomica, che tutti i locali e ristoranti della città saranno felici di potervi far conoscere.

Foto Giuseppe Moretti riproduzione vietata

MezzoBaiocco Portici
SAN SEVERINO MARCHE

ITINERARI

DINTORNI